La Coratina di Nicola Monterisi con l’Accademia delle 5T a Piace.eat

Home » Noi e gli amici » La Coratina di Nicola Monterisi con l’Accademia delle 5T a Piace.eat

Cos’è la Coratina? E’ la varietà di olive simbolo del mare verde barese e di gran parte della Puglia e a Piace.eat, l’evento fieristico a Piacenza (http://www.accademia5t.it/piace-eat-a-piacenza-laccademia-5t-per-un-consumatore-consapevole/) dal 27 al 29 ottobre, ce ne sarà un grande interprete, Nicola Monterisi, uno dei soci dell’Accademia più assidui agli eventi a cui il sodalizio partecipa.

Per una cultivar come la Coratina, negli anni forse troppo banalizzata da un impiego inadeguato, una valorizzazione come la produzione fatta da Monterisi è fondamentale per comunicare il reale valore di quest’olio.

La famiglia Monterisi è dedita alla produzione di oli Extra Vergine d’Oliva pregiati fin dalla metà dell’Ottocento. L’azienda, con tre ettari di oliveto, sorge tra la bassa Murgia e il Mar Adriatico, nel comune di Andria. Già dai primi anni Novanta Nicola Monterisi punta alla produzione biologica e all’impiego di tecnologie e metodi d’estrazione sempre più avanzati.

Dalla Coratina Monterisi riesce a produrre oli che soddisfano chi, accanto ai valori della genuinità e dell’eccellenza, cerca quelli nutraceutici e magari è abbastanza informato da scegliere la Coratina proprio per questo. Grazie alla tecnica di estrazione specifica, che vede la spremitura di olive sanissime raccolte al giusto punto di maturazione, Nicola Monterisi cerca di ottenere oli equilibrati dal punto di vista organolettico, ovvero con un fruttato che sorregga l’amaro e il piccante accentuati di questa cultivar, senza rinunciare al valore antiossidante superiore dovuto all’elevato contenuto di polifenoli. In tal modo può soddisfare il gusto di un pubblico più nordico non avvezzo alla potenza della Coratina. Gli oli di Monterisi all’olfatto si aprono complessi e avvolgenti, dotati di armoniche note vegetali di carciofo, cicoria selvatica e lattuga, arricchite da sottili sentori speziati di pepe nero. In bocca sono fini e di personalità, caratterizzati da toni di ortaggi freschi di campo e spiccate note balsamiche di menta, basilico e salvia.

Un olio di Coratina ben si abbina ai piatti della tradizione pugliese alla griglia o alle verdure amare e saporite come cicoria e rucola e ai formaggi freschi e maturi del territorio. È eccellente su antipasti di tonno, verdure marinate, insalate di farro, zuppe di funghi, primi piatti con pesce spada, pesci di scoglio al cartoccio, carni rosse e cacciagione alla brace, formaggi stagionati a pasta filata.

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *