Solo facendo la spesa con coscienza e conoscenza possiamo fermare la tortura degli animali

Home » Parliamone » Solo facendo la spesa con coscienza e conoscenza possiamo fermare la tortura degli animali

La denuncia di Report di qualche anno fa sull’ignobile modo con cui vengono allevati industrialmente i polli non ha cambiato nulla. Ancora popchi giorni fa l’ennesima denuncia da parte di una TV commerciale ha posto in evidenza il problema ma mettendo l’accento soprattutto sulle conseguenze sulla nostra salute, senza approfondire l’aspetto etico. Gli antibiotici sono infatti solo uno degli aspetti aberranti di questi allevamenti. Il signore di questa fotografia è entrato, nonostante la maschera, a suo rischio e pericolo perché l’aria è satura di ammoniaca e i polli, afflitti da dolori atroci alle alte vie respiratorie, sopravvivono giusto il tempo necessario a giungere alla macellazione. Qualche giorno in più e morirebbero. Infatti quella fanghiglia in cui sono immersi gli stivali dell’uomo fotografato è satura delle loro deiezioni perché il capannone non viene mai ripulito per tutta la loro vita. Per saperne di più leggete l’articolo allegato. SdI_39_40_pollo.

allevamenti+inten.+(polli)

Buon appetito. P.S. E buona notte, se riuscite a dormire dopo essere stati complici di queste torture, comprandone il risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *